Padelle professionali per ristorante: la guida alla scelta

Quando parliamo di pentole e padelle professionali per un ristorante, pensiamo a materiali di alta fattura come acciaio, alluminio, ceramica o rame; di materiali effettivamente ce ne sono davvero tanti, ma nulla riesce a dare un’ottima resa quanto una pentola in ghisa.

Non a caso, i migliori chef scelgono questo materiale per le loro pentole, tegami, padelle, piastre e cocotte perché offrono una cottura estremamente versatile e resistente.

La ghisa è utile per arrostire, grigliare, scottare il pesce e cuocere il pane, le casseruole più alte invece possono essere utilizzate per preparare zuppe e minestre: a tal proposito si rivela particolarmente utile avere una padella gigante in ghisa, ottima per stufati e brasati.

Perché, quando si sceglie di preparare una ricetta e portare, un piatto salutare, in tavola, si punta sicuramente sugli ingredienti ma occorre fare soprattutto attenzione alle padelle professionali per un ristorante con le quali preparare le pietanze.

Padelle professionali per un ristorante: i materiali da preferire

padelle-professionali-per-ristorante

La ghisa richiede espressamente una cottura lunga e a fuoco basso; va scaldata lentamente e una volta raggiunta la temperatura manterrà il calore accumulato, perché uno dei suoi vantaggi è che si riscalda in modo uniforme.

Preriscaldare, consentirà anche di cucinare in maniera immediata, evitando che il cibo si attacchi alla padella o tegame utilizzato, consentendo al calore di rilasciare le proprietà antiaderenti.

Particolare la cottura usando una cocotte di ghisa, perché all’interno sarà simile ad un piccolo forno.

L’unico svantaggio è che si tratta di un materiale pesante, quindi poco maneggevole e occorre attenzione, cercando di non graffiarla durante il lavaggio.

Tre le padelle professionali per un ristorante si può considerare una delle migliori, ma, per altri cibi, esistono le pentole adatte, come per altri tipi di cottura.

Le classiche pentole in alluminio, ad esempio, sono molto utilizzate nella ristorazione e ciò perché distribuiscono il calore uniformemente, garantendo una cottura omogenea.

Sono pentole versatili, per molti tipi di cottura, inoltre sono molto leggere e pratiche e hanno un ottimo prezzo.

Occorre però fare attenzione alla cottura degli alimenti acidi; non sono indicate per lunghe cotture e per conservare a lungo il cibo.

padelle-professionali-per-ristorante

L’alluminio antiaderente ha le stesse caratteristiche e in più, permette al cibo di non attaccarsi, cottura quindi molto più genuina ed omogenea.

Meno spreco di olio o burro e versatilità nelle varie cotture, utile infatti per caramellare, arrostire, grigliare o rosolare.

Occorre prestare attenzione nel lavaggio con le spugne abrasive per evitare di togliere lo strato protettivo in PTFE.

Le pentole in acciaio inox invece, oltre ad essere resistenti, sono ideali per bolliti o brodi o minestre e zuppe, le cosiddette “cotture per affogamento” perché conducono il calore molto lentamente, sono resistenti e durano nel tempo.

Attenzione a non lasciarla troppo a contatto con cibi acidi, dannosi per la salute.

Le padelle professionali per un ristorante in rame ricordano le pentole delle nonne: sono belle, vintage e caratteristiche, amate molto dai cuochi professionisti.

Il rame, si sa, è il miglior conduttore di calore, quindi si risparmia energia, offre precisione nella cottura, è un materiale versatile ed è particolarmente indicato per creme, salse dolci e salate.

Per non buttare via le pentole in rame, occorre farle ristagnare periodicamente per evitare ossidazioni pericolose per la salute e fare attenzione a non superare temperature oltre i 250°; lo stagno potrebbe incrinarsi e contaminare i prodotti alimentari per ristorazione.

Le ultime, ma non ultime, sono le pentole in ferro; economiche, resistenti a urti o shock termici e ideali assolutamente per fritture o grigliate.

Cuochi e chef, per il proprio lavoro, esigono il massimo quindi la scelta deve cadere necessariamente su prodotti e materiali resistenti, versatili e soprattutto sicuri.

Che siano pentole dai bordi alti o bassi, padelle grandi ad uno o due manici, con silicone o senza, l’importante è che siano realizzate con materiali di ottima qualità.

Perché la cottura perfetta e il cibo ben realizzato devono essere impeccabili e si sa, la qualità paga sempre.